C.L.R. Coordinamento Lesbiche Romane

KESBILE’ 8′ Stagione

presenta

SERATA APERTURA
8^ Stagione

9 settembre 2017 ore 19,00

giardino

Casa Internazionale delle Donne
Via S. Francesco di Sales 1/A

Programma:
Ore 21.00

Fede ‘n’ Marlen
“Mandorle Tour”

Biografia
Napoli, Granada, Buenos Aires, Rione Sanità. Da questi luoghi nascono i suoni che nel 2013 danno vita al sodalizio tra le due cantautrici Fede ‘n’ Marlen, Federica Ottombrino e Marilena Vitale, due ragazze napoletane che si incontrano e scoprono un mondo comune, un mondo dove lasciar respirare le loro emozioni guidate dall’intreccio delle loro voci. Inizia così un percorso musicale che le porterà alla realizzazione di un primo Ep “STALATTITI LIVE” prodotto da “Casa Lavica Records” e di un LP, nel luglio del 2016, intitolato “MANDORLE” su etichetta Europhone Records/Veloce
Entertainment.
A differenza del primo lavoro intimo e totalmente acustico, dove le voci sono accompagnate dai soli loro strumenti, chitarra acustica e fisarmonica, il nuovo disco è valorizzato grazie alla produzione artistica e agli arrangiamenti di Arcangelo Michele Caso. La nuova veste esalta in maniera raffinata e sognante la nudità delle dodici canzoni. Ciò nonostante le orchestre di archi, sezione ritmica, arpa e chitarre non impediscono a chi ascolta, di cogliere e ritrovare l’essenziale e le verità semplici che trasudano dai testi. Le parole per loro sono veicolo di una poesia profonda che nella dualità elimina il conflitto per dar spazio alla completezza. Il titolo “Mandorle” rappresenta proprio questo: l’unione di due mondi, il cui frutto è protetto proprio dalla spinta opposta delle due metà del guscio. Hanno collaborato al disco nomi importanti della musica contemporanea, il chitarrista Gianni Guarracino, la cantante tunisina M’Barka ben Taleb, Ciro Tuzzi degli Epo e la cantautrice siciliana Katres. Nel loro bagaglio di influenze sonore e formazione musicale scoviamo la musica d’autore, i cantautori sudamericani come Caetano Veloso e Adriana Calcanhotto, l’antica e saggia canzone napoletana, l’amore per gli strumenti acustici e tradizionali, la voglia di parlare ad un mondo che sembra sfuggire alla teoria dell’amore, alla bellezza delle cose, alla passione per la vita.
Dopo lo “Stalattiti Tour” iniziato alla fine del 2013 e che le porta a suonare in tutta la penisola italiana, in tappe importanti da Milano a Roma fino all’agrigentino, collezionando un attivo di 250 concerti, con il nuovo tour “MANDORLE” le due cantautrici confermano la loro presenza sulla scena napoletana sempre più viva e sulla scena nazionale. Emozionanti e significative le aperture dei concerti a Nada, Cristina Donà, Lucariello, Francesco Di Bella, Ciro Tuzzi ed alcuni live dove hanno condiviso il contest per band emergenti organizzato da Red Ronnie insieme a Fiat. Arrivano in finale con il brano “Respiro”, avendo l’onore di suonare davanti a cantanti e musicisti di fama nazionale come Elisa, Dolcenera e Fausto Mesolella, i quali ne apprezzano l’originalità e il valore artistico. Con la loro performance hanno l’onore di suonare per l’ultima puntata del RoxyBar sul loro famosissimo palco.
Il 7 Febbraio 2017 sono protagoniste nella giornata di apertura del festival di Sanremo sul palco “off” di “Casa Sanremo” dove si esibiscono insieme ad altri artisti emergenti che si sono fatti notare nel panorama italiano e hanno aperto lo showcase serale di artisti come Paola Turci . Nel Marzo 2017 sono ospiti della trasmissione “Community” in onda su Rai Italia, il canale Rai degli italiani all’estero, interpretando due inediti del loro repertorio. A Giugno esce il nuovo singolo e video di ” ‘O Mele” tratto dal disco “Mandorle” che riscuote un buon successo di pubblico e stampa che lo recensisce su diverse testate online.
Per la “Festa della Musica”, il 21 Giugno, partecipano con alcune delle più importanti realtà napoletane ad un concerto in Piazza che viene registrato e mandato in onda dalla Rai. Nella loro musica Fede ‘n’ Marlen raccontano storie che sudano amore, ironia, piccole filosofie di vita e si confrontano con un mondo che velocemente vorrebbe cancellare ogni emozione mentre le canzoni le fermano e le mettono in musica, sono scritte nei testi, vivono nelle voci, nelle chitarre, nella fisarmonica e nei suoni viscerali e sinceri, per entrare nella pelle del sogno in cui vivono da tre anni.

Ore 23:00

Selezione Musicale a cura di [ L ]

 

Nel giardino sarà allestito l’angolo BAR Kesbilè
Nel Ristorante Luna e l’altra il Punto Ristoro

L’evento è riservato alle donne
sottoscrizione € 10 con consumazione

31° FESTIVAL MIX MILANO

Care compagne ciao,
come sapete, da tre anni a questa parte Immaginaria collabora con il Festival Mix Milano, portando all’interno della programmazione una ventina di titoli lesbici e femministi diretti da donne, come da nostra pluriennale tradizione.
Vi inoltriamo questa comunicazione affinchè possiate darle massima visibilità.
Un abbraccio a tutte

Immaginaria & Mix Film Festivals Programmer
www.immaginaria.org
www.festivalmixmilano.com

 

 

Care amiche,
Vi aspettiamo con tante novità dal 15 al 18 giugno al Piccolo Teatro Strehler per il 31° Festival MIX Milano, storico evento dedicato al cinema gaylesbico e alla cultura queer.

Organizzato da Associazione Culturale MIX Milano in collaborazione con Crescenzi & Co, MFN Milano Film Network, IMMAGINARIA Festival Internazionale del Cinema delle Donne – Ribelli Lesbiche Eccentriche, con il supporto di Azione Gay e Lesbica di Firenze, con il Patrocinio del Comune di Milano e Piccolo Teatro e con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, il Festival propone una delle più importanti rassegne di cinema tematico a livello internazionale: tantissimi ospiti nazionali e internazionali, film, letteratura, performance e musica costruiscono il percorso multidisciplinare per raccontare identità in continuo movimento e trasformazione.

La grande novità di quest’anno ci è stata ispirata dal nostro claim “MORE LOVE” nato per il nostro 30simo anniversario e che, con maggiore enfasi, riproponiamo quest’anno come “MORE & MORE LOVE”: tutte le proiezioni saranno ad ingresso gratuito per i/le nostr* tesserat* con la possibilità di
tesserarsi per 10 euro online (http://sostieni.link/14923) o presso lo Strehler durante i giorni del Festival.

Pensiamo però che “CHI AMA DAVVERO CONDIVIDE” e quindi vorremmo regalare ai vostri associati, senza necessità di tesseramento all’Associazione Culturale MIX, 20 “tessere amic* del MIX” per l’entrata gratuita a tutte le proiezioni inviare la lista nominativi/indirizzi mail a mixfestivalmilano@gmail.com) .
Inoltre, nel caso rispondeste a questa mail con una conferma e vi adoperaste per dare visibilità a questa edizione del MIX (tramite la vostra mailing list e condividendo i nostri POST sulle vostre pagine social), ci piacerebbe dare visibilità al vostro logo come nostro partner.

Infine vi aspettiamo lunedì 12 Giugno alle 19.30 al nostro press-cocktail che si terrà alla IQOS Embassy in Foro Bonaparte 50 (ingresso limitato a due persone della vostra associazione previa comunicazione dei nominativi all’indirizzo mail mixfestivalmilano@gmail.com) con la partecipazione e la premiazione come Queen of Music MIX 2017 della straordinaria Malika Ayane.
Aspettiamo un vostro riscontro!

Con MORE & MORE LOVE
il TEAM del MIX
——————————————————————————–
Direzione della 31sima edizione del Festival MIX Milano
di Cinema GayLesbico e Cultura Queer

Lesbotombola 2016 – I menu

 

menu

Vi aspettiamo in tante!

Casa Internazionale Delle Donne – Via S. Francesco di Sales 1/b  Roma
Per info/prenotazioni: contatti@clrbp.it

Serata finale

interno sito clrSERATA FINALE …
aspettando il PRIDE

Il giardino della Casa Internazionale Delle Donne sarà a disposizione di tutte a partire dalle ore 18.30 con

Angolo bar KEBILE’

&

Punto ristoro LUNA E L’ALTRA

 

PROGRAMMA

ore 20.30
incursioni di:

Tango Fem

ore 21.00
Reading poetico comico:

Donatella Mei & Dorothy Parker

due donne dialogano, delirano, dicono.

Ore 22.00
Concerto dal vivo:

FIMMENE FIMMENE con la Menestrella Femminista

Gruppo di danze e musica della tradizione popolare del centro-sud Italia

Ore 23.00
Selezione musicale:

a cura di (L)

 

Ingresso solo donne
Sottoscrizione €10.00 con consumazione

Serate Speciali Lesbollywood

 

2016_locandina_CLR-IMMAGINARIA
CLR Coordinamento Lesbiche Romane
e
Immaginaria. Festival Internazionale del Cinema delle Donne Ribelli Lesbiche Eccentriche…
presentano

Sguardi di Diverso Genere

Un altro appuntamento delle Serate Speciali Lesbollywood

 

Invitiamo le donne a partecipare a tre eventi cinematografici che offriranno gli sguardi diversi delle registe indipendenti.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il Festival Immaginaria, propone una minirassegna distribuita su tre sabati fra marzo e aprile.

19 marzo 2016: Proiezione di short fiction da Canada, Cile, Israele, Usa. 

  • Reality check  22′
  • La Ducha 10’
  • The First Date 8’
  • Stormcloud  15’
  • Gay women will marry your boyfriends  3′

Presenta Cristina Zanetti.

2 aprile 2016 Proiezione del documentario

  • Born to Fly. Elizabeth Streb vs Gravity di Catherine Gund, Usa 2013, 82’.

Presenta Debora Guma.

16 aprile 2016 Proiezione della fiction

  • Margarita di Dominique Cardona e Laurie Colbert, Canada 2012, 91’.

Presenta Elena Rossi.

Con questi incontri il CLR intende riprendere l’esperienza di “Lesbollywood”, rassegna cinematografica svolta dal 2002 al 2008, che ha portato in visione a un pubblico di donne una lunga serie di film a tematica lesbica. Per proseguire il percorso e presentare nuovi film, quali compagne migliori se non le donne di Immaginaria, il grande “Festival Internazionale del Cinema delle Donne Ribelli Lesbiche Eccentriche…” che porta avanti negli anni un lavoro impareggiabile di conoscenza, approfondimento e divulgazione dell’universo cinematografico delle donne.

INGRESSO SOLO DONNE CON SOTTOSCRIZIONE

Vi aspettiamo numerose!

Casa Internazionale Delle Donne – Sala Simonetta Tosi

Via S. Francesco di Sales 1/a  Roma
Per info/prenotazione: contatti@clrbp.it

L’ultima cena al femminile – Alessandro Citti

CenacoloDonne_Citti

Foto vincitrice del National Geographic USA Photo Contest 2012 nella categoria People                  © Riproduzione riservata

“Maybe we weren’t at the Last Supper, but we’re certainly going to be at the next one”

Così Bella Abzug, avvocato e politica statunitense, leader del movimento femminile, aprì il suo intervento al Congresso delle Donne a Dallas nel 1977. La coscienza di non essere state invitate all’Ultima Cena le donne l’hanno sempre avuta, e non solo a quella, ma anche a molti altri eventi cruciali della storia, delle religioni, dell’arte e della cultura Un’assenza di parità, di ufficialità, di riconoscimento sociale da parte di un mondo declinato al maschile.

La donna è sì presente: musa ispiratrice, terra che genera, corpo e sensi, mater o Maddalena, ma sempre figura di sfondo, contenitore passivo, relegata nella buca del suggeritore a sostenere gli uomini che calcano le scene…così in questa sequenza fotografica, il femmineo intende uscire dall’ombra, prender posto al centro del palco e sedersi nientemeno che al tavolo dell’Agape cristiana, trionfo dell’eros sublimato dal dono di sé.

La scelta dell’ambientazione e del tema della foto non è casuale: il Cenacolo di Leonardo è universalmente conosciuto, e la sua rivisitazione al femminile diventa maggiormente provocatoria e significativa perché tocca e va a sconvolgere l’immagine di un archetipo collettivo, legato per di più a uno scenario religioso di incontrastato e secolare dominio maschile.

L’intento eversivo della foto nasce da una realtà, quella che, nonostante le conquiste culturali, ideologiche e sociali, vede la donna ancora in posizione subordinata rispetto a una cultura essenzialmente maschilista. Basta osservare come ancora oggi è rappresentata l’immagine femminile nel mercato, nella moda, nella pubblicità.

La donna “mediatica” non parla dei suoi bisogni, ma di quelli del maschio. E’ ancora una figura legata ai ruoli fondamentali di prestazione di cure, di ornamento, di strumento sessuale. Anche quando si presenta in maniera volitiva, aggressiva, risponde tuttavia al desiderio dell’uomo, al gioco della lotta per il dominio. Dall’omologazione estetica e caratteriale della donna delle pubblicità e dello spettacolo, alla falsa incisività della donna in carriera che imita il maschio, la società rimanda a un’immagine della donna non ancora libera e autonoma, un’immagine comunque non reale, una donna paradossalmente sempre presente nell’universo della comunicazione, ma una donna che non comunica se stessa e che non viene ascoltata.

Adulata, comprata, pagata, ammessa con riserva negli ambiti del potere rappresentativo, corteggiata, frammentata. Ancora, sempre e nonostante, oggetto.

“Se non ora, quando?” Ecco, le foto si pongono nella più recente scia di questo incisivo urlo finalmente uscito da voci di donne reali, quello che può essere considerato l’inizio di un cammino che riprende il filo di una volontà di emancipazione nata da oltre un secolo e progredita faticosamente attraverso percorsi emersi o sommersi, ma sempre difficili.

Abbiamo quindi le donne al tavolo dell’Ultima Cena. Non invitate, si siedono con spensierata naturalezza al posto non solo degli Apostoli, ma anche del Protagonista.

Stesse posizioni, stessi gesti, stessa scena, ma ironicamente sempre più femminile.

Ricomposti i frammenti di una femminilità vista ora come identità unitaria, e perciò disorientante. La sequenza fotografica arriva a svelare i corpi nudi sotto le tuniche, in un crescendo di affermazione del femmineo, dagli atteggiamenti comportamentali alla splendente corporeità, non fonte di turbamento, non oggetto da esibire o da nascondere, ma rivelata finalmente come un diritto di dignitosa cittadinanza, intorno a un tavolo apparecchiato non più solo per gli uomini.

 Alessandro Citti

Serata apertura 6° stagione

Kesbilè

sabato 19 settembre 2015

Giardino Casa Internazionale Delle Donne 

a partire dalle ore 19.00

Programma

Ore 21: Concerto dal vivo: H.e.r. – violino voce e piano “MIGRAZIONI SONORE”

Ore 23: DJ SET LA STEF

prima durante e dopo… incursioni di TANGO FEM

Kesbilè

Angolo bar KESBILE’

 

LUNA E L'ALTRA_MINIPunto ristoro LUNA E L’ALTRA 

Ingresso solo donne

sottoscrizione € 5,00

CLR e Be Free

Il Coordinamento Lesbiche Romane ha partecipato alla scuola estiva organizzata dalla cooperativa sociale Be Free dal titolo  “Memorie – Narrazioni – Scritture” svoltosi dal 28 Agosto al 1 Settembre 2015 presso la Casa Internazionale delle Donne Puoi ascoltare l’intervento cliccando QUI

 

Prima del PRIDE col Kesbilè

Kesbilèpresenta

SERATA FINALE

12 Giugno 2015 – ore 18.30

Giardino Casa Internazionale Delle Donne Via San Francesco di Sales 1/A – Roma

 

Programma

camilla de conciniOre 19.00:

Presentazione libro

“che ti sia lieve la terra”

di Camilla de Concini. Sarà presente l’autrice

MujeresCreandoQuintet2014Ore 21.30:

Concerto live delle

MUJERES CREANDO

“Contaminazioni live”

la stef

 

Ore 23.00:

DJ SET

La Stef

 

Kesbilè

angolo BAR

LUNA E L'ALTRA_MINI

punto ristoro

 

INGRESSO SOLO DONNE

SOTTOSCRIZIONE € 5,00

ODISSEA di Cristina Zanetti

odissea_zanetti_sitoeventi

Archivia e CLR

presentano

ODISSEA 

Cronache d’incoscienza e di vita estrema

Di Cristina Zanetti

 Venerdì 21 Novembre 2014

Ore 18,30

Non è un libro sul cancro, ma sulla gioia di stare insieme.  

Marina nel cerchio energetico della sua sfamiglia

 

Ne parleremo insieme a GIOVANNA OLIVIERI e l’autrice CRISTINA ZANETTI

SINOSSI: Marina è napoletana e vive a Bologna da molti anni. È ostinata, testarda, irremovibile. Non si scoraggia davanti alle difficoltà e le supera. Ha sempre ragione, non ammette gli errori e persevera. In napoletano è “capatosta”. Generosa e intrattabile, geniale e intraprendente,imprevedibile e irascibile. E’ amata o detestata, senza mezze misure. Di colpo deve fare i conti con una novità che sconvolge la sua vita e quella del gruppo di donne che la circonda…

L’AUTRICE: Cristina Zanetti, laureata in Filosofia, si dedica attualmente alla scrittura, al cinema indipendente delle donne e cura il blog www.geysir.itNel 1993 fonda, insieme a Marina Genovese e all’Associazione Culturale Lesbica Visibilia, “IMMAGINARIA. Festival Internazionale del Cinema Lesbico” rinominato in seguito “Festival Internazionale delle Donne Ribelli, Lesbiche, Eccentriche…” (www.immaginaria.org), occupandosi della programmazione cinematografica. Il suo primo romanzo “Stop Movie. L’ingrato compito di vivere al passato”, Cicero, Venezia 2009 (www.stopmovie.it), è stato presentato in tutta Italia.

a seguire

L’anteprima nazionale del nuovo cortometraggio di

Sirka Capone

stella di mare

A più di due anni dalla realizzazione di “Dhe lell world”, parodia della serie tv “The L word”, in cui la protagonista Carlina Benvenuti, pescivendola di Livorno, incontrava per la prima volta nella sua vita la possibilità di accedere al meraviglioso mondo del cinema, “Stella di mare” ci porta a misurarci con un’artista ormai affermata e unica nel suo genere.

Abbiamo colto la palla al balzo… quando il festival di cultura lesbica di Toulouse ci ha invitate in primavera per proiettare il corto precedente; abbiamo quindi deciso di girare durante il viaggio e la permanenza in Francia. La storia si ambienta in auto, durante il lungo viaggio Livorno-Toulouse e al festival Printemps lesbien de Toulouse.

Durante la serata verranno presentati i precedenti corti a tematica lesbo-femminista della  regista. Alla proiezione di “Stella di mare” seguirà una performance live della cabarettista Carlina Benvenuti.

INGRESSO SOLO DONNE

Casa Internazionale Delle Donne

Via San Francesco Di Sales 1/B

UA-37150046-1